La Smart Working Culture sta vivendo, anche in Italia, una diffusione sempre più rapida ed ampia, stravolgendo modi, tempi e spazi di lavoro.

L’adozione di questa nuova politica organizzativa, però, viene spesso attuata senza una preparazione sufficiente in termini di organizzazione logistica e formativa nei confronti dei lavoratori, portando spesso ad un disallineamento culturale e comportamentale che mette a rischio la riuscita del progetto stesso.

Per restare al passo col cambiamento e porre le basi per una transizione di successo, TACK & TMI e Gi Group ti invitano a discuterne insieme durante l’evento SMART WORKING DNA che si terrà il 3 luglio presso la sede di Unione Industriali Napoli  (Piazza dei Martiri, 58, Napoli), dalle 14:00 alle 18:00.

Si terrà una tavola rotonda con la partecipazione di Barbara Cottini (HR Director di Gi Group), Irene Vecchione (AD di TACK & TMI Italy) e Pietro Betto (Senior Consultant di OD&M) e parleremo della rivoluzione culturale che lo Smart Working porta con sé in termini di produttività, competitività e benessere delle persone.

 

AGENDA

  • Saluti istituzionali: Dottor Giorgio Volpe, Vice Direttore Generale dell’Unione Industriali Napoli.
  • Avvio della tavola rotonda: Enzo Agliardi, moderatore e giornalista economico.
  • Il punto di Fondimpresa sulla formazione e l’empowering: Bruno Scuotto, Presidente di Fondimpresa.
  • Le variabili in gioco: Pietro Betto, HR Consulting Manager di OD&M.
  • Accompagnamento allo Smart Working come garanzia di efficacia: Irene Vecchione, Amministratore Delegato di TACK&TMI ITALY.
  • Lo smartworking nel DNA aziendale: Barbara Cottini, HR Director di Gi Group.
  • Question & Answer
Torna Su